Archist di Federico Babina: quadri famosi di grandi artisti che diventano case

“Archist”, ovvero architettura + artisti. Si chiama così la serie dell’architetto e grafico italiano Federico Babina: 27 immagini di case pensate e progettate secondo il gusto e lo stile di altrettanti pittori ed artisti. 

archist-city-01_905

Dall’arte all’architettura, d’altronde, il passo è brevissimo, anzi spesso le due cose si fondono perché progettare una casa è un po’ come dipingere e crearne un modellino è come lavorare ad una scultura….oppure è la scultura ad essere un miniprogetto?

Federico Babina coglie gli aspetti peculiari delle opere di ogni artista e le inserisce in questo suo esercizio di stile (riuscitissimo) rielaborandole in chiave architettonica.
Attraverso le sezioni delle 27 case vediamo così che Picasso mantiene una tendenza cubista, Hirst sparge pois ovunque, Lichtenstein decora le pareti col suo stile cartoon, Warhol preferisce Marilyn in ogni tonalità, Dalì usa forme distorte e surreali, l’orinatoio di Duchamp sovrasta un palazzo dal tetto, mentre le opere più note di Mondrian, Mirò e Haring diventano ispirazione per delle intere facciate.

,
One comment on “Archist di Federico Babina: quadri famosi di grandi artisti che diventano case
  1. Pingback: Archimusic, quando l'architettura incontra i grandi musicisti

Rispondi