Band Aid 30: nuovo singolo filantro-pop per raccogliere fondi contro l’Ebola

Ieri sera ad X Factor UK è stato presentato in anteprima assoluta il video firmato Band Aid 30 con la nuova versione di Do they know it’s Christmas.
Cast inglesissimo di celebrities per il ritorno del progetto di beneficenza “Band Aid”, creato 30 anni fa da Bob Geldof e Midge Ure, e tornato quest’anno in occasione dell’emergenza di Ebola nell’Africa Occidentale.

Band aid 30 2014

Bob Geldof torna quindi a lavorare e promuovere il progetto Band Aid, a 30 di distanza dalla prima incisione di Do they know it’s Christmas nel 1984. Stesso mese, stesso brano, stesso intento umanitario e stesso studio di registrazione a Notting Hill, ma una nuova emergenza da affrontare stavolta e per cui raccogliere quanti più fondi possibili: l’epidemia di Ebola nell’Africa occidentale.

Band aid 30 2014 complete group

Il cast raccoglie insieme Rita Ora, Sam Smith, Bono One Direction, Ed Sheeran, Bastille, Ellie Goulding, Clean Bandit, Olly Murs, Sinead O’Connor, Jessie Ware, Angelique Kidjo, Paloma Faith, Seal, Emeli Sandé, Chris Martin e molti altri.
Band Aid 30 però si mette al passo con i tempi e apre alla presenza di YouTube-star come Zoella per raggiungere un ampio pubblico, anche tra i teenager, anche su nuovi media e piattaforme che non c’erano 30 anni fa e che sono significative per il mercato musicale.
Nota di gossip: pare che fossero stati invitati a partecipare anche Adele e David Bowie, ma entrambi hanno ignorato la cosa…

Il singolo è acquistabile su iTunes e Google Play (£0,99) e già da stamattina, arriverà anche su Spotify molto presto, mentre tra qualche settimana sarà in vendita su Amazon e un po’ ovunque anche il cd, la cui cover è un artwork dell’artista Tracey Emin.

Band aid 30 2014

Band Aid 30, “un po’ di storia del pop”

Presentando il singolo in tv Bob Geldof ieri l’ha definito “little bit of pop history”, aggiungendo che non importa se la canzone piaccia o meno, l’importante è acquistarla, evitando di scaricarla gratuitamente.

Le parole della canzone sono state adattate per l’occasione rispetto alla versione originale, eliminando delle frasi che sono state oggetto di critiche o controversie in passato e sottolineando l’aspetto più crudele e doloroso dell’ebola: la mancanza di contatto umano e fisico proprio quando, nei momenti di sofferenza, questo servirebbe di più.

There’s a world outside your window and it’s a world of dread and fear

Where a kiss of love can kill you and there’s death in every tear

And the Christmas bells that ring there are the clanging chimes of doom

Well tonight we’re reaching out and touching you

No peace and joy this Christmas in west Africa

The only hope they’ll have is being alive

Riuscira “Do they know it’s Christmas” a piazzarsi al #1 nelle classifiche UK per Natale? Speriamo di sì, questo vorrebbe dire un incasso incredibile per sostenere la lotta all’ebola!

Per scoprirne di più e essere aggiornati sull’iniziativa: www.bandaid30.com

,

Rispondi