Dolce&Gabbana SS16: Italia is Love tra selfie in passerella, stampe-cartolina e italianità

Il vibe estivo di Dolce&Gabbana è ormai un classico: Italia, sempre Italia, tanta Italia tra folklore e autoironia, tra elementi di italianità e quelle immagini ormai consolidate con cui ci identifica il resto del mondo.
Italia is Love è il mood della sfilata e della collezione Primavera/Estate 2016; la passerella diventa un ristorante tradizionale di una qualunque località turistica italiana, con le tovaglie a quadri bianco/rossi, tra banchetti di souvenir e putìe (piccoli negozi, per i non siculi) di frutta e verdura, mentre le modelle raccontano un’Italia che ricorda quella degli anni ’40.

Dolce&Gabbana Italia is love woman SS16

Dolce&Gabbana Italia is love woman SS16

Italia is Love, la collezione Primavera/Estate 2016 by Dolce&Gabbana

La collezione SS16 è un mix di quanto già visto nelle precedenti collezioni dei due stilisti siciliani: pizzo, pois, stampe di paesaggi italiani come cartoline, tante righe che fanno molto riviera-style, molti abiti, stampe floreali e di maioliche, ricami, applicazioni, ruote di carretti e agrumi.

Wishing you a sweet #ITALIAISLOVE evening. #DGfamily #DGss16 #mfw #dolcegabbana

A photo posted by Dolce & Gabbana (@dolcegabbana) on

Gli accessori statement non potevano mancare con grandi orecchini, cerchietti con limoni, foulard e tiare di ispirazione bizantina, borse bellissime tra cui spicca, ai miei occhi, la tradizionale coffa siciliana con pompon colorati e specchietti, e vezzosi case per iPhone come mini-bag.

A proposito di iPhone le modelle sono state invitate a scattarsi dei selfie nel backstage e in passerella, selfie che venivano poi raccolti con 3 hashtag ufficiali della sfilata (#Italiaislove, #DGselfie e #dolcegabbana), proiettati su grandi schermi nella location dello show, e pubblicati anche sull’account Instagram del brand.


Il successo di una sfilata si misura ormai a colpi di like, reshare, pin e foto su Instagram di spettatori e utenti; Dolce&Gabbana aggiungono un punto di vista unico allo stream delle immagini della sfilata attraverso la soggettiva delle modelle, come aveva già fatto Diane Von Furstenberg facendo indossare i Google Glasses alle sue modelle.
Trovate tutte le foto della sfilata qui.
Ciao Italia! 🙂

,

Rispondi