Hair / Tagliare la frangia: 4 domande da porsi prima di farlo (di nuovo)

Succede sempre: siamo contente dei nostri capelli, ci piace il nostro ciuffo lungo o medio e non fatichiamo per un’ora con la piega, quando ad un certo punto vediamo la foto di una donna che sta benissimo con la frangia. Ed è già troppo tardi.
Sì, perché ormai a quel punto il seme è già piantato nella nostra testa e faticherà ad andarsene: “Perché non tornare di nuovo alla frangia? Potrebbe stare bene a me proprio come lei”.

frangia

Quel “LEI” può essere una nostra amica, vista dalle foto di fb o Instagram, o l’ennesima attrice sul red carpet (ce n’è sempre una con la frangia, e sempre bellissima, da Zooey Deschanel a Emma Stone passando per Anne Hathaway e Katy Perry).

Quel “di nuovo” è perché tutte abbiamo provato almeno una volta nella vita la frangia (anche l’infanzia conta). E ci sono pure le recidive, come me.
Ci stanchiamo del nostro taglio e ci illudiamo che la frangia sia la chiave per un efficace cambio di look, salvo poi pentirci puntualmente del gesto avventato, attendendo con ansia che la frangia ricresca quel tanto che basta a spostarla lateralmente come un ciuffo. Un agognato ritorno alla norma che non ci faccia brandire spazzola e piastra ogni 8 ore e che non ci faccia tremare davanti ad un po’ di pioggerellina o di umidità nell’aria.

Con questo non voglio dire che la frangia è il male. Ci sono le entusiaste perenni della frangia, che ce l’hanno sempre, e c’è chi non fatica a tenerla in ordine; e poi, diciamocelo chiaramente, la frangia ci sta benissimo appena siamo uscite dal parrucchiere, ma è la manutenzione casalinga e il suo incresparsi inatteso a rendercela infida.

Detto questo, se avete in mente di passare di nuovo alla frangia, se avete già quel seme in testa ecco 4 domande che dovreste porvi prima di fare questo passo:

1. Mi piaceva quando ce l’avevo?
Se siete amanti della frangia, soprattutto addosso alle altre, probabilmente vi piaceva e vi continuerà a piacere; per questo siete le più inclini a manifestare “il prurito da frangia”, la voglia di tagliarla ciclicamente.  (La mia rovina è stata Sophie Marceau con la sua frangia spettinata e ribelle da ragazza snob francese ne Il tempo delle mele, seguita a ruota da Zooey Deschanel con la frangia che le incornicia gli occhioni azzurri)

2. E allora perché l’ho fatta ricrescere?
Eh, bella domanda. Qui la risposta può variare: magari vi siete stancate di sistemarla sempre o del fatto che i capelli sembrino sporchi più frequentemente (soprattutto per chi ha i capelli grassi), o qualcuno vi ha fatto notare che la frangia vi sta proprio male. La risposta varia da caso a caso ma va tenuta bene a mente perché servirà anche per la domanda successiva.

3. Perché rifarla, dunque? Cosa è cambiato dall’ultima volta?
Tenendo in considerazione la risposta alla domanda numero 2, quali sono i fattori che sono cambiati dall’ultima volta che abbiamo fatto la frangia e che, quindi, dovrebbero indurci a rifarla, a riprovarci? Sono cambiati i nostri capelli? Ci siamo trasferiti e viviamo in un posto meno umido? L’acqua che usiamo adesso per la doccia è meno dura? Siamo più o meno magre, abbiamo gli occhiali o siamo passati alle lenti a contatto, oppure la frangia piace molto al nostro fidanzato attuale?

4. È estate?
Questa domanda è fondamentale e al contempo semplicissima. Se la risposta è sì, o comunque siamo in un periodo da aprile a settembre, NON è il momento migliore per adottare la frangia (Aprile e Maggio non sono mesi estivi, ma tagliandola in quel periodo vi ritroverete ancora la frangia in pieno luglio).
L’umidità, il caldo e il sudore non sono amici dei capelli cortissimi sulla fronte. Fatevi passare la voglia di tagliarli e acquistate piuttosto uno spray ad effetto sea salt, per dei capelli con morbide e naturali onde, come se foste appena tornate da una giornata in spiaggia (risparmierete ore ed ore di styling, in più).

Tutte le risposte depongono a sfavore della frangia ma ciononostante avete comunque voglia di quel look? Provate con qualcosa di reversibile in un solo click con le clip in bangs, delle clip con una frangia posticcia da attaccare su e tra i capelli come una vera frangia. Il risultato, con delle buone clips (come queste), è molto naturale, degno di Zooey Deschanel, per capirci. E quando vi stancherete non dovrete attendere mesi per avere di nuovo il vostro classico e gestibile ciuffo lungo

,

Rispondi