MusicSista / La websista playlist dell’ 8 marzo

E anche quest’anno festeggeremo l’8 marzo, la festa della donna. Domenica saremo invasi da mimose, donne che escono da sole in comitiva per passare una sera tra sole donne. Ma l’8 marzo non è solo questo. Questa festa serve a ricordare che le donne ogni giorno lavorano tanto quanto come gli uomini e che meritano lo stesso rispetto a questi da sempre riservato.

Nel mondo della musica ci sono tante donne che hanno lasciato un segno con il loro talento.
E con la loro vita.
Quindi su Websista abbiamo deciso di preparare una playlist rosa da ascoltare tutte insieme.

8 marzo

L’8 marzo si tinge di note rosa

Le artiste che abbiamo scelto sono dieci, ma ognuna di loro è rappresentativa in maniera unica per la sua storia e la sua musica.

8 marzo

Inziamo con lo storico gruppo delle Sleater Kinney che dopo anni di silenzio sono tornate proprio a inizio del 2015 con un nuovo album, No Cities To Love. Le Sleater sono un gruppo di donne punk che non si sono mai fermate come le Bikini Kill o le L7 che trovate pure in questa playlist. Gli anni Novanta sono stati segnati dai loro riff, dalle loro liriche dure come una palla di cannone. A volte nemmeno i gruppi maschili loro contemporanei sono stati così diretti come loro. Questi gruppi di donne non sono mancati e non mancano nemmeno in Italia. Da Pordenone infatti arrivano i Prozac +, con alla voce Elisabetta Imelio.

8 marzo

Ma in una playlist di donne forti dal punto di vista musicale potevamo dimenticare Kim Gordon, la mitica bassista dei Sonic Youth, oppure le Runaways di Joan Jett e i Garbage, in cui milita la rossa Shirley Manson?

La playlist è davvero limitata a sole dieci canzoni, in cui Likke Li e Florence Welch di Florence and The Machine non posso mancare.

Completiamo con un’altra donna, stavolta italiana, Cristina Donà che quest’anno è in concerto a Catania proprio il 7 marzo.

Rispondi