Designer we love / Plinca Home: la sicilianità fatta sedia!

Ci sono brand e idee che sono il frutto di incontri fortunati e perfetti, come Plinca Home.
Incontro di un artigiano del legno, Massimo Pluchino, e un ingegnere edile, Simona Incatasciato.
Incontro di tradizione e modernità.
Incontro di materiali, di vintage e nuovo, di legno e colori, di restyle e recycle.

plinca home sedie

Plinca Home, una storia made in Sicily

Nel 2011 inizia la storia di Plinca Home, brand siciliano (di Modica, nella mia splendida provincia di Ragusa) che ha fatto del colore e della creatività il proprio biglietto da visita.
Plinca porta una ventata di allegria e stile nel mondo dell’arredamento con il suo caleidoscopio di colori e pattern.

Prodotto di punta e cavallo di battaglia sono le sedie, le classiche sedie in legno con seduta in rattan o paglia che troveremmo in ogni casa siciliana, le sedie usate dalle nonne per sedersi al fresco davanti alla porta nelle sere d’estate chiacchierando con le vicine, rivisitate con fantasia e originalità: il legno si veste di mille tinte, mentre sulla seduta approdano tessuti multicolor che cambiano di stagione in stagione.

Ogni sedia può essere personalizzata a piacere, secondo i trend del momento, conformemente con i colori della nostra casa per un effetto match o in contrasto per un effetto bold che non passa inosservato.
Plinca non è solo sedie nuove: è possibile anche recuperare sedie (o altri mobili) e tessuti vintage combinandoli creativamente per dar loro una seconda vita, completamente nuove.

plinca home sedie plinca home sedie

La mia sedia Plinca preferita è quella con i “giummi“, le nappine per i non siciliani: un tocco folk decisamente originale!

Ho avuto la fortuna di conoscere Plinca qualche anno fa e ho seguito con piacere la sua rapida creascita e popolarità. Ad agosto le sedie Plinca sono state in mostra qui a Londra nella prima edizione londinese del Pop Up Market Sicily e gli inglesi le hanno adorate (sono andate sold out!).
Le adorerete di sicuro anche voi, basta uno sguardo!

, ,

Rispondi