Polaroid e non solo. La nuova generazione di Instant Cameras.

Il vintage, ce ne siamo accorti tutti, è di gran moda, in particolar modo nella fotografia dove negli ultimi anni si è assistito ad un boom dell’analogico, testimoniato ad esempio dal successo delle macchine fotografiche Lomo.
Oggi vorrei parlarvi delle macchine fotografiche istantanee di cui Polaroid è stata l’azienda produttrice più rappresentativa.
Il recente rispolvero delle nostre vecchie, care polaroid è stato possibile grazie all’idea di Florian Kaps, ex dirigente della Lomographic Society e André Bosman, ex dipendente Polaroid, i quali nel 2008 decisero di realizzare insieme un “Progetto Impossibile”, acquistando, in Olanda, l’ultima fabbrica di pellicole Polaroid rimasta al mondo, e cominciando a produrre una nuova linea di pellicole pensate per le macchine istantanee Polaroid.

Pellicole “The Impossible Project”

The Impossible Project” guadagna da subito un ampio consenso tra gli amanti dell’analogico, nonostante le nuove pellicole presentino non pochi problemi. Sono infatti ultrasensibili alla luce ed occorre prendere tutta una serie di precauzioni se non si vuole che le immagini risultino troppo chiare e prive di contrasto, oppure troppo scure.
Cominciano a proliferare siti e social network dedicati agli appassionati di polaroid, tra i quali vale la pena citare il sito  Polanoid che vuole celebrare la magia della fotografia istantanea realizzando la più grande collezione al mondo di immagini su polaroid, e la comunità italiana Polaroiders.
Questo ritorno in auge dell’analogica istantanea non può lasciare indifferenti le grandi multinazionali della fotografia come Fujifilm e la stessa Polaroid che mettono sul mercato delle nuove instant cameras. Vediamo in sintesi le caratteristiche dei modelli più recenti.
Fujifilm, con la serie Instax, propone cinque diversi modelli, di cui quattro in formato Mini che montano pellicole (Fujifilm ovviamente) da 5,4 x 8,6 cm, ed una in formato Wide con pellicole da 9,9 x 6,2 cm.
Della serie Instax mini, l’ultima lanciata sul mercato è la Mini 90 Neo Classic che promette grandi cose. Rispetto alle sorelle della stessa serie, infatti, ha delle caratteristiche che la rendono di sicuro molto più appetibile, a cominciare dal design decisamente retrò.

Fujifilm Instax Mini 90 Neo Classic

Dispone di numerose varietà di scatto, come la doppia esposizione, con la quale, premendo due volte il tasto di scatto, è possibile ottenere due immagini sovrapposte sulla stessa pellicola. Interessante è anche la modalità macro, con la quale è possibile fotografare da piccole distanze senza l’uso di lenti aggiuntive. La modalità kids permette di fotografare soggetti in movimento grazie alla maggiore velocità dell’otturatore; selezionando party potrete ritrarre soggetti o paesaggi anche in condizioni di scarsa luminosità. Inoltre è possibile personalizzare i propri scatti con testi ed effetti grafici.
Subito entrata nella mia wishlist di Natale!
Polaroid, che nel 2010, per rilanciare l’immagine del marchio, affida la direzione creativa nientepopodimeno che a Lady Gaga, ha attualmente sul mercato quattro modelli. Si va dalla Polaroid Sun 660, che rispecchia la classica macchina istantanea degli anni ottanta, alla più recente Polaroid Z2300. Quest’ultima, uscita sul mercato circa un anno fa, è un’evoluzione della Polaroid PoGo, una mini stampante che, collegata alla nostra fotocamera digitale, permette di stampare le proprie foto in formato 5×7,6 cm.

Polaroid PoGo

La Polaroid Z2300 ha un sistema di stampa integrato, del tipo Zink (zero ink), che consiste nel far sciogliere, con il calore, i cristalli di colore contenuti nella speciale carta utilizzata. Ha un design minimale, è dotata di un sensore da 10 Megapixel e di una scheda di memoria SD dove vengono salvate le immagini in digitale. Offre la possibilità di modificare la foto dopo lo scatto, ritagliandola o aggiungendo un bordo (ad esempio il classico bordo bianco Polaroid). Le stampe hanno inoltre un retro adesivo che permette quindi di attaccarle dove si vuole.

Polaroid Z2300

Un’altra stuzzicante novità per gli appassionati della fotografia istantanea, verrà commercializzata a partire dal 2014. Si tratta della Socialmatic Instant Camera, una fotocamera digitale istantanea nata da un progetto tutto italiano e prodotta da Polaroid.

Socialmatic Instant Camera

Il design accattivante è chiaramente ispirato ad Instagram (che a sua volta si ispira alla Polaroid degli anni ’80). La fotocamera è dotata di un sistema operativo Android e permette la stampa immediata delle foto con sistema Zink. Le immagini vengono salvate nella scheda SD e, grazie al collegamento Wi-Fi, possono essere condivise on-line o inviate ad un’altra Socialmatic. Anche qui le foto possono essere modificate attraverso dei filtri (manco a dirlo) tipo Instagram.

Socialmatic Instant Camera

 

,
One comment on “Polaroid e non solo. La nuova generazione di Instant Cameras.
  1. Pingback: La mia wishlist. Oggetti del desiderio dal mondo della fotografia.

Rispondi