Renzo Piano: come costruire un perfetto castello di sabbia

Renzo Piano è un architetto conosciuto e stimato nel mondo.
Le sue opere, come lo Shard di Londra (che io vedo ogni giorno affacciandomi dalla mia finestra e riconosco da qualunque parte della città al solo vedere spuntare la sua inconfondibile estremità nel cielo), lasciano un’impronta indelebile nello skyline di grandi metropoli o ne ridefiniscono l’identità.

renzo piano sand castle castello di sabbia

Eppure anche i grandi architetti hanno giocato con i castelli di sabbia da piccoli, come Renzo Piano racconta in un’intervista al Guardian: non c’è limite d’età per giocare con la sabbia, la fantasia e la creatività.
E se lo dice Renzo Piano!

Renzo Piano: i 4 segreti per un perfetto castello di sabbia

1. Costruire un castello di sabbia è un’operazione inutile, effimera. Non è fatto per durare nel tempo, e non c’è motivo di costruirne uno lontano dall’acqua. La relazione di un castello di sabbia con l’acqua è fondamentale ai fini dell’aspetto finale. Quindi studiate bene le onde, la riva e poi decidete dove posizionare il vostro castello. Se sarà troppo vicino all’acqua verrà distrutto in poco tempo, se sarà troppo lontano non potrà flirtare con le onde. Sembra difficile ma è intuitivo.

2. Iniziate a scavare con le mani là dove le onde hanno reso la sabbia umida. Scavando ammassate la sabbia creando una montagnola, che diventerà il vostro castello, con un’inclinazione di circa 45°. Non c’è bisogno di scavare troppo: andate ad un massimo di 30cm di profondità e 45cm di larghezza. L’altezza del castello di sabbia dovrà essere di circa 60cm.

3. Create un canale d’accesso per il mare nel fosso che avete scavato. Il momento magico è quello in cui le onde raggiungono il canale e il fosso prima vuoto diventa un vero fossato di un castello, con l’acqua che fluisce e defluisce. Resisterà per circa 10-15 minuti.

4. Mettete una bandiera o qualcosa di simile sulla sommità del castello di sabbia, in modo da renderlo visibile sulla spiaggia. Andate via e non voltatevi indietro.

,

Rispondi