Ricetta calamari ripieni con capperi di Salina

Le isole Eolie sono considerate un fiore all’occhiello del turismo siciliano e, a dire il vero, sono più del bello che si possa immaginare.
È per questo che oggi vi propongo la ricetta dei calamari ripieni con capperi autoctoni di Salina.
Di Salina i ricordo di un mare splendido, di viste mozzafiato, di una simpatica Sabina owner di un B&B carinissimo e di suo padre che ci portava a spasso con la Lapa, di un motorino mezzo funzionante e del cibo buonissimo.
Una delle vacanze più belle della mia vita, quattro giorni allo sbaraglio con nulla di prenotato e tanto amore nell’aria. Queste è la descrizione sintetica di una vacanza meravigliosa.

  • 4 calamari grandi o 8 piccoli
  • 2 cucchiai di capperi di Salina sotto sale
  • 100 g di olive
  • 200 g di pangrattato
  • 500 g di pomodori maturi
  • 50 g di pecorino siciliano grattuggiato
  • una cipolla piccola
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo quanto basta
  • olio extravergine d’oliva quanto basta
  • sale
  • pepe

Calamari e capperi

Pulite i calamari lasciandoli interi eliminando solo la testa. Mescolate il pangrattato, i capperi, le olive tagliate a pezzetti, il pecorino e due pomodori spellati e tagliati. Mescolate il tutto e riempite i calamari cuocendoli per non fare uscire il ripieno. Adagiateli su un soffritto di cipolla insieme agli altri pomodori spezzettati, rigirandoli.Aggiustate di sale e pepe, aggiungete un po’ d’acqua e fate cuocere per 20 minuti.
Lasciate raffreddare e servite i calamari tagliati a fettine e conditi con il sugo.

 

Rispondi