Spotify Running adatta la musica al ritmo di corsa

Avete presente quando state correndo con gli auricolari e siete sfinite e con il fiatone e state proprio per arrendervi e tornarvene a casa a stravaccarvi sul divano per imbottirvi di serie TV, birra e patatine, quando all’improvviso salta fuori quella canzone insperata, la vostra preferita, che si adatta magicamente al ritmo della vostra corsa e vi fa sentire eroine dei nostri tempi, in corsa contro il tempo e l’ago inesorabile della bilancia? (pant, pant...)

Ebbene, Spotify ha da poco rilasciato un aggiornamento che promette di farvi sentire sempre così quando fate jogging. O almeno di provarci. Infatti, nel menu delle app per iPhone e Android di Spotify è comparsa la nuova funzione Running: grazie all’accelerometro dello smartphone, l’app individua il ritmo della vostra corsa e abbina le canzoni giuste, più energiche quando state dando il massimo e più rilassanti quando vi stancate. Prima di cominciare a correre, potete anche indicare manualmente il numero di passi per minuto che siete solite fare.

Spotify Running

Ma non c’è niente di meglio che guardare il video di presentazione per farsi un’idea di come funziona Spotify Running:

Scendendo più in dettaglio, Spotify Running offre due tipi di liste di riproduzione per due tipi di corridori diversi: le playlist della sezione Running Originals sono dinamiche e capaci di adattarsi al vostro tempo di corsa, mentre quelle della sezione Running Playlists sono basate su una cadenza specifica che resta invariata per tutta la durata della lista, ma vanno comunque bene se non volete assecondare i vostri momenti di stanchezza e preferite mantenere la stessa andatura per tutto il tempo dell’allenamento. Se non sapete da dove cominciare, fate tap sulla playlist Burn di Running Originals, creata in collaborazione con il famoso DJ Tiësto.

Spotify Running Original e Running Playlists

Spotify Running è un’invenzione che ci mancava e quando vi propone la canzone che si adatta perfettamente alla vostra corsa vi fa davvero sentire delle grandi runner, ma bisogna ammettere che non sempre ci azzecca e anche se il ritmo è giusto, a volte il pezzo proposto potrebbe non rispecchiare i vostri gusti musicali. Inoltre, questa funzione è disponibile solo online, quindi se correte molto rischia di farvi superare la soglia dati in men che non si dica, senza contare le catastrofiche conseguenze sulla durata della batteria! Insomma, usatelo con prudenza.

Questa mossa da parte di Spotify è comunque indovinata, visto che le sue playlist per tutti i gusti e i momenti della vita (e della giornata) sono un punto di forza notevole che Apple Music non offre ancora. Se vuoi saperne di più, leggi la comparativa su Spotify e Apple Music sul mio blog.

Volete provarla? Non vi resta che scaricare Spotify su Android o iPhone.

Rispondi