Lo street-style che piace a tutti, ma soprattutto a me

Scegli il tacco giusto,  gli orecchini più top, la borsa più glam, la gonna più in, il vestito più trendy.
FATTO?
Adesso sono convinta che ti serva una vacanza per smaltire tutto questo stress.

Io dico NO all’ansia da femme fatale, io voto assolutamente, decisamente ed incondizionatamente per lo street-style. Comodo, easy e (a volte) persino chic!

Abbandonata l’idea che i pantaloni baggy possano essere l’unica alternativa per la moda “da strada”, ci siamo tutti resi conto che lo skinny può essere utilizzato in maniera fichissima e non necessariamente per mostrare la mercanzia su un sandalo tacco 12, sorseggiando chardonnay, aspettando il calciatore dei propri sogni.

Stesso discorso per sneakers e cappellini, troppo spesso reclusi ad una vita da rapper, costretti ad accompagnarsi a pantaloni XXL e mutande che vengono fuori da questi.

stst

SALVIAMO L’ABBIGLIAMENTO STREET-STYLE.

stst1

Ti mostrerò come i dettagli possano veramente fare la differenza, come una borchia o una scritta, possano valorizzare un capo o un accessorio fino a quel momento snobbato da tutti. Ti svelerò i trucchi per fare in modo che il tuo stesso corpo, possa diventare l’abito più bello che possiedi. Metterò in piazza tutte le mie strane manie, dimostrando di non essere l’unica ad essere affetta da questa patologia dell’eterna adolescenza. Unirò l’animo skater di una giovane e presuntuosa Avril Lavigne 2003 ad un homeless street-fashion che trae spunto dalla musica del 2013.

stst3

Proverò a non annoiarti e renderti partecipe delle mie scoperte e delle mie abitudini che nascono in strada e si sviluppano sul web, evitando di spacciarmi per una figlia del ghetto.

,

Rispondi