Trend / Pumpkin Spice Hair: i capelli color zucca. Ma è davvero una novità?

Premettiamo una cosa: il web ormai ha la mania di rinominare e dare etichette a tutto, fingendo quasi di riscoprire cose sotto una nuova denominazione, compreso quelle che esistono da sempre e che chiamiamo già in un certo modo.

pumpkin spice hair

E’ il caso, ad esempio, dei pumpkin spice hair, trend per i capelli sviluppatosi e diventato virale da questo ottobre, non appena la “pumpkin-mania” degli statunitensi ha iniziato a farsi sentire con l’arrivo dell’autunno.

I pumpkin spice hair rientrano nella smania di creare “pumpkin-spice-qualsiasi-cosa” e prende il nome e le mosse dalla celebre bibita stagionale di Starbucks, il Pumpkin Spice Latte.
Nel caso dei capelli, “Pumpkin Spice” è una tonalità molto calda di rosso, perfetta per l’autunno, un rosso dai sottotoni color rame con una punta di oro che ricorda molto le sfumature di arancio delle zucche autunnali.

702d54b345639a0fa96a8de2420f6258 pumpkin-spice-hair-1

Molti obietteranno: “Va be’, è rosso, ginger, è sempre stato lì e non è nulla di nuovo”.
Obiezione più che legittima.
Ma a quanto pare la denominazione ha preso piede sia su Pinterest, sia su Instagram, con una serie infinita di hair inspo e modelli da salvare e portare dal parrucchiere.

Sul web c’è addirittura chi precisa: “Pumpkin spice è un colore tendente al rame, mentre Gingersnap, cioè biscotto di zenzero, rientra tra le tonalità castane ma con una punta di rosso”. Boh, a quanto pare esiste anche il color “Biscotto di zenzero”.
Quanto c’è di nuovo e originale nel colore in sé? E quanto è invece solo un’invenzione del web che si concentra su un nome originale e molto trendy?

 

,

Rispondi