WebMama – Tech, app e siti web fedeli alleati delle mamme geek

Sono mamma da qualche mese, quanti ne bastano per godermi un frugoletto che gioca sotto il tavolo mentre scrivo comodamente seduta alla mia scrivania. Ma i primi mesi, per me come per tutti i genitori, sono un casino inenarrabile, un eterno, infinito delirio, una confusione di notti e di giorni. Una confusione gioiosa, lo concedo, ma pur sempre confusione.

webmama

L’arma in più della webmama? La tecnologia. Smartphone, tablet, lettori ebook sono alleati indispensabili per conservare un po’ di sanità mentale. Perché per far felice un bimbo, si sa, è necessario che anche la mamma sia felice.

Lo smartphone mi si è rivelato indispensabile fin da subito, prima del parto. Esistono delle più che utili applicazioni per tenere il conto delle contrazioni. È molto pratico usarle: ne registrano durata e frequenza, e per farlo basta premere in tasto. Del resto non è che venga voglia di fare nulla di più impegnativo, quando si aspetta di andare in ospedale per partorire. Cercando counter contraction su qualsiasi appmarket se ne trova più di una, gratuita.

webmama lego

Parliamoci chiaro, alla fine della gravidanza e durante il primo mese del bambino non è facilissimo uscire. In molte, troppo grosse a gravidanza avanzata o doloranti dopo il parto non si sentono di uscire da sole, e non sempre c’è qualcuno che può accompagnarle in giro. Mi sono venuti in aiuto i negozi on-line: sia che dovessi comprare in regalo, sia che mi servissero tutine, asciugamani, tisane o reggiseni da allattamento, i negozi on line sono la soluzione. Una webmama è sempre cintura nera di eshopping.

ibaby

La cosa più bella e più sana che una mamma può fare per suo figlio, quasi un’assicurazione per una crescita serena, è allattarlo al seno. I primi giorni, con i bimbi piccoli piccoli, sembra di non fare altro che allattare. E di fatto si passa tantissimo tempo ad allattare, almeno per il primo mese: tre quarti d’ora ogni tre ore circa. Non spaventatevi, però, tra tante coccole al vostro bimbo e uno smartphone o un tablet per controllare le mail, scrivere, consultare internet – perché Google è amico della neomamma in ansia, cercare ogni singolo particolare del comportamento del neonato per essere sicura che sia perfetto è un must-, instagrammare le immagini del pargolo, e un lettore ebook, per leggere tutto quello di cui avete voglia, le ore passeranno al volo.

Non preoccupatevi, in breve riavrete il vostro tempo, e sarete mille volte più ricche, anche se costrette a una casa wireless: ai bimbi che gattonano i cavi piacciono un saccoVe lo dico per esperienza.

Baby Sees The iPad Magic

(Volete saperne di più delle esperienze e delle imprese della nostra WebMama? Intanto noi la ringraziamo per il contributo e mandiamo un bacio virtuale a lei e al suo cucciolo.
Speriamo torni prestissimo a scrivere ancora per noi, raccontandoci come procede la sua avventura di mamma, tra lavoro, bebè, passioni nerd e soluzioni geek!)

, ,

Rispondi